Francesca Sassu

Repubblica & Glendower
Curatrice e Assistente di produzione
Dopo 5 anni dalla sua prima residenza a Villasor in occasione del progetto Le Ville Matte, Renée Lotenero (Los Angeles, 1977) torna in Sardegna, richiamata dalla memoria di uno spazio che aveva risvegliato la sua attenzione. Il muro di Viale Repubblica porta i segni del passato uso domestico di un'area attualmente senza destinazione: le piastrelle - elemento ricorrente nel lavoro dell'artista - e il colore dell'intonaco resistono e si sgretolano al contempo. Attraverso l’assemblaggio di immagini del muro stesso e dei suoi elementi decorativi, l'artista inserisce sezioni fotografiche di alcune case progettate a Los Angeles dall'architetto
statunitense Frank Lloyd Wright, tra i maggiori esponenti della corrente organica dell'architettura contemporanea, particolarmente legato alla progettazione delle cosiddette Prairie Houses (case nella prateria).
Una delle case fotografate dall'artista californiana è la nota Ennis House, situata in Glendower Street (da qui il titolo dell’opera), presente nella lista degli 11 siti più a rischio degli Stati Uniti secondo il National Trust for Historic Preservation.
Mescolando tra loro la monumentalità e notorietà delle architetture wrightiane e l’anonimato della parete abbandonata di Viale Repubblica, Renée dà la luce a una scultura temporanea che sorprende il passante distratto, con una cascata di elementi architettonici e decorativi che nella loro diversità riescono a dialogare e ad acquisire la medesima importanza.
Come nella Casa sulla Cascata progettata da Wright, l'opera non viene applicata a priori dall'esterno, ma segue l'andamento della stratificazione presente, si aggiunge ad essa, dialoga con lo spazio circostante e con luoghi altri.
Repubblica & Glendower si inserisce all'interno di un percorso di ricerca che vedrà l'artista confrontarsi con architetture del Portogallo e degli Stati Uniti, sempre attraverso la creazione di strutture tridimensionali create grazie all'uso della fotografia e della stampa su carta.
I vostri commenti